TITOLI E RECENSIONI DEGLI EPISODI DELLA PRIMA STAGIONE DI GUMBALL!!!

Lo straordinario mondo di Gumball: prima stagione (in ordine di produzione, si ringrazia Wikipedia)
Il terzo amico del cuore/Il debito
Gli amici prima delle ragazze/Il disegno
Tutta colpa...sua!/Il vestito
Il più pigro/Il fantasma
Il mistero/Lo scherzo
I torsoli del karate/Un posto felice
La Festa/Il rimborso
Il robot/Il picnic
Scemo per un giorno/Giù per il tubo
Il calzino/Il genio
Da grandi/Il primo appuntamento
Il club/La bacchetta magica
Miss Simpatia/Caccia al fantasma
La bambola assassina/Su le mani
La macchina nuova/Che sfortuna!
Il mostro mangia tutto/Una mamma ficcanaso
L'elmetto/Il duello
La fine del mondo/Il DVD

Gli episodi invece sono recensiti secondo l'ordine cronologico

1)Il DVD/ Tutta colpa...sua!

Il DVD è un'ottima partenza per la serie. In questo episodio, Nicole ricorda a Darwin e Gumball di restituire un DVD a Larry, pena una multa. Però succede che i due fratelli perdono il DVD: originale la gag in cui Darwin lo usa come tagliapizza, e bello anche quando il DVD cade nel buco del lavandino. Gumball e Darwin allora si danno da fare per recuperare il DVD, prima facendo l'elemosina (e facendosi fregare da un barbone...che diventa più ricco di loro) e poi facendo una loro penosa e breve versione del film. Bellissima anche la gag di Nicole che insegue i figli sopra un bulldog arrabbiato. Questo è uno degli episodi più adulti della serie TV, con gag molto interessanti e intelligenti. L'unico peccato è che viene trasmesso purtroppo molto poco ed è difficile da beccare, ma in ogni caso è consigliatissimo. Voto: 10/10
La serie riequilibra il proprio target, e, se le gag del precedente episodio erano più rivolte agli spettatori più grandi, qui le gag sono più infantili e slapstick. Non che sia un male, anzi, l'episodio è ricco di trovate interessanti. Mentre i genitori sono a scuola per un colloquio, Gumball e Darwin badano alla loro sorellina Anais, che però si dimostra più matura di loro. Divertente la scena in cui Anais è portata a spasso con una specie di "collare" e anche una delle gag finali, dove Gumball, Darwin e Anais, per sfuggire dall'allagamento, escono di casa e si tuffano dal tetto, e uno dei due fratelli maggiori(non mi ricordo se Darwin o Gumball) propone di usare il pannolino di Anais come paracadute, ma si schiantano a terra. Questa gag è un chiaro rimando al famoso cartone Plane Crazy (1928), disegnato e sceneggiato da Ub Iwerks e primo cartone in assoluto di Topolino, dove Minnie scende dall'aereo e tira la corda delle sue mutandine, per usarle come paracadute. L'episodio sarebbe ottimo, se non fosse per una gag stomachevole dove Gumball e Darwin mangiano il cibo di Anais e poi lo vomitano nel piatto e, rendendolo liquido, disegnano delle facce. Per il resto, l'episodio è consigliato. Voto: 8 e mezzo/10

2) Il terzo amico del cuore/Il debito

In questo episodio, Gumball e Darwin, dopo essersi stufati di fare per la millesima volta lo stesso gioco, cercano un terzo amico per rendere le loro vite più divertenti. E trovano Tobias, un batuffolo colorato, che però ruba letteralmente (facendosi addirittura pagare!)Darwin a Gumball, mentre quest'ultimo cerca come amico il palloncino Alex. Alla fine Gumball e Darwin capiranno che stavano meglio quando erano insieme. Nonostante la trama sia un po' banale (è il primo episodio prodotto in assoluto), ci sono delle gag riuscite come Gumball, che, dopo aver preso la bici di una ragazzina, inizia a correre per strada e chiede al muro di spostarsi, oppure il cartello che segnala i pegasi a 1,5 km di distanza. La prima volta avevo trovato questo episodio mediocre, adesso lo trovo discreto. Voto:7/10
Ma sto guardando SpongeBob o Gumball? Il secondo?...umh, non ci credo tanto. Ammetto che SpongeBob come cartone lo trovo decente, diciamo certi episodi sono guardabili, altri sono terribili e idioti. Questo episodio è un errore di percorso, e, fortunatamente, l'unico episodio orribile di questa serie. In questa storia, Gumball crede che il signor Robinson, il suo insopportabile vicino (stile Squiddi) sia il suo salvatore e inizia a seguirlo dappertutto in modo maniacale. Il clou dell'episodio avviene nel teatro scolastico, dove il signor Robinson si esibisce in un orribile pezzo musicale, ma per fortuna Anais, Darwin e Gumball rovinano tutto e lo spiaccicano (ma, come dice Krusty il clown, quando un personaggio dei cartoni muore, di solito torna la settimana successiva, anche se, purtroppo, il signor Robinson non è morto). Insomma, l'unico episodio orrendo della serie, da vedere in caso di stitichezza. Okay, magari anche no, se poi a qualcuno piace, è libero di apprezzarlo. A chiunque si appresti a vedere la serie, consiglio di vedere questo episodio tra gli ultimi, per evitare di farsi una brutta idea sul cartone. Bocciato. Voto:0.5/10


3) La fine del mondo/Il vestito

Questo episodio dimostra che gli autori dopo una brutta caduta (ovvero l'episodio precedente), imparano dai propri errori e si rialzano in piedi. Smettendo di fare filosofia spicciola, questo episodio è davvero molto riuscito. Gumball e Darwin equivocano: credono che stia arrivando la fine del mondo (quando in realtà arriva solo un'eclissi solare!) e quindi decidono di vivere gli ultimi attimi della loro vita appieno. L'episodio è ricco di gag riuscite, come il tizio che all'inizio dice:"E' la fine del mondo!Gli sconti al supermarket!", il matrimonio di Nocciolina e Gumball con dietro uno sfondo finto, Gumball che si fa la permanente e fa la stessa battuta che Lisa Simpson fa in Un Natale da Cani (se avete visto entrambi i cartoni saprete di cosa sto parlando), il papà che compra tutte le cose possibili al supermarket e infine, quando la famiglia si rinchiude in una grossa cabina verde di cartone, Richard dice:"Non concepisco di vivere in un mondo senza TV!" E poi come dimenticare il conto alla rovescia? Ammettiamolo, non fa un po' di tensione? A me sì. Episodio da vedere più volte, anche se è un po' raro da beccare. Voto: 9/10

Stupendo. Qui si capisce tutto il potenziale della serie, con un episodio che propone un'idea alquanto inedita e stravagante. Richard, senza ascoltare i consigli di sua moglie, lava i vestiti del figlio, e quindi Gumball, per evitare di andare a scuola nudo, è costretto a mettersi l'abito nunziale della mamma. Quindi, arrivato a scuola, tutti i ragazzi si innamorano di lui, anzi, di lei (bellissima la scena quando Gumball cerca di inventarsi un nome per la sua identità femminile e trova vicino a lui una gomma e una palla) e la trattano in maniera sublime.Il momento migliore dell'episodio è quando Darwin si innamora di Gumball! Esatto, il pesciolino diventa omosessuale...per sbaglio. Colpo di genio. L'episodio è scritto benissimo, e anche la fine, con la bella ragaTTa che prende il volo e poi...scoppia (e i suoi vestiti finiscono sull'idrante) è da Emmy. Clap clap. Voto: 10 e lode/10

4) La bambola assassina/Su le mani

In questo episodio di qualità discreta, Gumball e Darwin cercano di recuperare Daisy, la bambola preferita della sorellina Anais. Cosa succede quando il giocattolo finisce in mano a Tina Rex? L'episodio ha alcune gag simpatiche, come Gumball che dice:"Ma cos'ha di speciale Daisy?...è solo un giocattolo!"E Anais, con voce profonda:"NON E' VERO!" Divertente anche quando Gumball e Darwin stuzzicano con un bastone il t-rex dormiente. La corsa finale per riprendere la bambola è abbastanza divertente. Finale finto buonista. Voto: 7/10

Altra storia stupenda. Mentre il papà manda Gumball e Darwin dal benzinaio a comprare un regalo di compleanno per la mamma, i due, arrivati sul posto, finiscono per essere complici di un ladro (a forma di impronta digitale) che vuole rubare non solo l'incasso, ma anche aprire la cassaforte. Il ladro ha una scusa geniale per farsi aiutare dai due: vuole fare una colletta per aiutare i calvi. Surreale e stupendo il momento in cui Gumball e Darwin prendono degli oggetti che possono piacere a un calvo (come degli occhiali, una bandana) e dicono che le parrucche non possono piacere ai calvi. Bella anche la cassaforte nascosta dentro una piramide di lattine e bello pure l'inseguimento finale e, infine, Nicole in prigione. L'episodio è una boccata d'aria fresca e propone una trama originale come poche se ne vedono ora in TV ed è anche una gioia per gli occhi. Da vedere e rivedere. Il cucchiaio come arma poi è da Oscar. Voto: 10 e lode/10

5)Gli amici prima delle ragazze/Il disegno

Questo episodio ricorda più una sit-com che un cartone animato ed è uno dei più maturi. Non è però uno dei miei preferiti, seppure sia bello. In questa storia, la nuvoletta Masami dice alle sue amiche di portare un fidanzato sulla casa sull'albero, e tutte le altre, mentono e fanno finta di averlo. I ragazzi, intanto, pensano ancora a divertirsi tra loro. Ma cè un problema...Darwin è obbligato ad essere il ragazzo di Masami per farle fare bella figura e Gumball è innamorato follemente di Nocciolina, quindi il patto rischia di essere rotto. Dopo varie vicissitudini, Gumball e Darwin saliranno sulla casa sull'albero, per baciare le loro ragazze, ma...complice Jo la banana che taglia l'albero. L'episodio ha gag frizzanti, la migliore è quando Masami piange....anzi, fa la pioggia! Quest'episodio mi ha ricordato quando ero alle scuole medie e c'erano quelle che si infighettavano e facevano le grandi a tutti i costi: erano una rottura di scatole, quanto le odiavo quelle lì! Voto: 9/10
Un episodio pazzo e drogato, nonchè una commedia degli equivoci: Anais fa un disegno che rappresenta la sua famiglia e dove lei ha scritto chiaramente che la adora. Purtroppo il preside Brown equivoca e suggerisce ai familiari di Anais di cambiare stile di vita, e ovviamente i personaggi trovandosi in una situazione diversa a quella in cui sono abituati (il momento migliore è quando Richard è costretto a lavorare, ma viene praticamente subito licenziato) e impazziscono. Non un'idea originalissima, ma l'episodio è svolto bene e in maniera iperattiva e divertente. Voto:9/10

6)Il più pigro/Il fantasma

Altro episodio pazzo che vede Gumball e Darwin prima cercare di diventare dei couch-potatoes come il loro papà (molto bella la canzone sugli zuccheri che creano dipendenza) e poi cercano di carpire segreti da Larry, che era il cittadino più pigro di Elmore prima che Richard lo battesse nell'estate del 1983. L'episodio è pieno di gag, la maggior parte molto riuscite (bello quando Richard riesce a cambiare canale senza il telecomando in mano e quando Nicole sgrida Gumball e Darwin perchè hanno fatto uscire di casa il loro papà a far buttare la spazzatura...MALEDETTI LO HANNO FATTO FATICARE!), invece mi fa piuttosto tristezza quando Larry, all'appuntamento con la sua ragazza, vede Gumball e Darwin fuori dal ristorante e urla:"Fuori dalla mia vita!"Comunque da vedere. Voto:9/10

Ecco un'idea originale...usata male. In questo episodio, Carrie il fantasma, essendo morta, vuole provare a fare una cosa che fanno solo i vivi, ovvero mangiare e quindi si impossessa del corpo di Gumball. L'idea di per sè è una figata, ma diventa ripetitiva presto. Bello però il finale. L'episodio comunque merita la sufficienza per aver avuto il coraggio di osare. Voto:6/10

7)Il mistero/Lo scherzo

Il preside Brown è stato trovato avvolto dalla carta igienica, sporco di verde e con la faccia senza peli e guarda caso...nell'armadietto di Gumball. Da qui parte la trama dell'episodio, che volge su chi è il colpevole. Ogni ragazzo (e il bidello Rocky) racconta la propria storia, preceduto prima da Gumball che accusa ognuno di volta in volta. Bella la battuta di Gumball:"Chi è stato alzi la mano! (nessuno la alza) Allora chi NON è stato alzi la mano! (la alzano tutti)". Divertente scoprire come inconsciamente e involontariamente, stile atto mancato freudiano, tutti abbiano collaborato alla rovina del preside, ma in particolar modo Miss Scimmia. Più che discreto. Voto: 7 e mezzo/10
Ecco un episodio molto divertente e anche un po' scemo dove Richard e i suoi pargoli Darwin e Gumball si fanno scherzi a vicenda, in un culminare di situazioni slapstick esagerate (bellissimo Richard sul tetto che ripete di essere una ballerina, e anche quando verso la fine dell'episodio fa la faccia posseduta e dice:"IO VI FARO' UNO SCHERZO!). Ma l'episodio ha anche un momento tenerissimo: io adoro i gatti e devo ammettere che è il momento più adorabile di questa serie. Quando infatti Darwin e Gumball sono nella vasca da bagno, impauriti dall'arrivo del papà, Gumball dice a Darwin di rassicurarlo, e poi chiede al suo pesce rosso di dargli un bacino e accarezzarlo. Insomma, chiunque ha un gatto capirà quanto scalda il cuore questa scena. Bellissimi anche i programmi TV finti:"e dopo ci sarà un bellissimo arcobaleno!" Voto:10/10

8)I torsoli del karate/Un posto felice

Ecco un episodio commovente. Davvero. In questa storia, Gumball e Darwin vengono presi ripetutamente in giro dai loro compagni di classe per i loro costumi da arti marziali (e posso assicurarlo -e non sono la sola- alle medie ci sono certi ragazzini molto sadici e cattivi) e quindi la mamma dice loro di non pensare più al karate, ma i due non ci riescono. Nicole poi racconta di quando era l'unica ad apprezzare Richard perchè aveva il coraggio di essere lui stesso. Alla fine anche Nocciolina apprezzerà Gumball per il suo non voler mischiarsi alla massa. Io alle medie ero un po' più infantile rispetto alle mie compagne di classe e questo episodio mi ha fatto pensare a quel periodo e inutile dire che stavo quasi per mettermi a piangere. Veramente  intelligente. Voto:10/10

Nonna JoJo, che è praticamente simile a suo figlio Richard per comportamento, arriva ad Elmore e Gumball è traumatizzato perchè non vuole farsi baciare da lei, ma purtroppo la vecchietta riuscirà a baciarlo e Darwin tenta di togliere il trauma a Gumball facendogli fare esperienze disgustose. Non uno dei migliori episodi, è discreto a mio avviso, alcuni disegni secondo me potrebbero fare un po' senso a certe persone. Voto:7/10

9) La festa/Il rimborso

Rachel, la sorella liceale di Tobias, organizza una festa per i suoi compagni di scuola, ma, essendo impopolare, non arriva nessun suo coetaneo, bensì i compagni di classe di Tobias, i quali combinano le birichinate tipiche dei ragazzini delle medie. Gumball, troppo timido per chiedere a Nocciolina di accompagnarlo, ha come accompagnatrice Tina Rex. L'episodio è bello e anche uno dei più maturi, e c'è anche un momento romantico tra Nocciolina e Gumball. Purtroppo un lato negativo è Sussie. Okay, ridete pure, ma a me lei fa un po' senso come personaggio. La sera dopo aver visto quell'episodio stavo mangiando (ero al mare in Sicilia) un buon formaggio con i pistacchi prodotto a Cammarata, e non riuscivo a gustarmelo appieno perchè pensavo a Sussie. A parte la mia sensibilità, questo è un buon episodio. Voto:9/10

"Puoi donare al mondooo....il suo rimborsoooo!" Lo spunto dell'episodio non spicca certo di originalità (una storia simile c'è anche nel -secondo me- mediocre Regular Show, di cui parlerò un'altra volta): Larry ha rifilato a Gumball e Darwin un videogioco difettoso e i due cercano di farsi rimborsare invano, con una fila di gustose gag verbali, tra le quali segnalo quella di Darwin: "Ma poi perchè si chiama 2000(il videogioco)? Il 2000 è passato da tempo!" e bello anche il video dei due bambini disperati. Il finale è alquanto imprevedibile. Insomma, uno dei miei episodi preferiti. Voto:10/10

10)Il robot/Il picnic

 Questo episodio si focalizza su un personaggio secondario: Bobert, il robot. In questo episodio possiamo riscontrare due topoi della narrazione occidentale: il primo è il "voglio essere un bambino vero", preso chiaramente da Pinocchio, il secondo topos invece è il tema del doppio, ben più antico e risalente ai tempi della Grecia Antica, quando Stesicoro nella sua Palinodia suppose che in realtà Elena non andò mai a Troia, e la guerra fu scatenata per un suo doppio. Questo tema del doppio di Elena verrà poi ripreso da Euripide nella sua tragedia omonima. In epoche più recenti, e in media più affini a Gumball (il fumetto e la letteratura illustrata per l'infanzia),il tema del doppio, di qualcuno che vuole prendere il tuo posto e annullarti, torna in un fumetto scritto da Bill Walsh (il creatore di Eta Beta) e disegnato da Floyd Gottfredson intitolato Topolino contro Topolino. Questo fumetto verrà poi plagiato nel 2000 dalla storia di Geronimo Stilton (da piccola questo personaggio mi piaceva, adesso lo detesto) Giù le zampe, faccia di fontina. Avvicinandoci nel tempo, il tema del doppio da sè che vuole annullare l'originale torna nell'episodio Temp Check di Regular Show, dove una lontra pian piano diventa uguale al procione Rigby, e tenta di eliminarlo. Tornando a Gumball, in questa storia Bobert vuole diventare un bambino vero,seguendo i consigli di Gumball, e, pian piano, ci riesce, però...diventa un altro Gumball (non proprio un gemello, ma si dipinge come se fosse il gattino) e finisce per rubare gli affetti al vero Gumball. Possibile che la famiglia non si sia accorta di trovarsi di fronte ad un impostore? L'episodio ha due gag carine: la prima vede Bobert abbracciare in maniera un po' autistica Gumball e Darwin, e la seconda vede Jo la banana affermare, dopo che Tobias dice che Bobert non è un vero bambino, di essere una banana. Graficamente il Robot-Gumball è un piacere per gli occhi. L'episodio per il resto è mediocre ed è forte la sensazione di deja-vu. Il combattimento finale mi ha annoiato. Voto: 5/10

La wiki di Gumball dice che questo è il primo episodio scritto in assoluto. Dunque la storia è semplice e qualche banalità la si può perdonare: in un pic nic con la scuola, Gumball e Darwin si perdono nei boschi, perchè il primo ha mangiato la mappa da bravo furbo. L'episodio ha un ritmo un po' lento e le gag sono un po' banali e prevedibili, come l'insettino (se non erro) carino che viene subito mangiato da un essere più grande, che a sua volta viene mangiato da un altro sopra alla catena alimentare, e così via. Ad alcune persone non potrebbe piacere Darwin che mangia i vestiti di Gumball (a me non ha dato fastidio, però ho visto che ad alcune persone sì). Carino anche se non molto originale vedere Gumball che prova a ruggire, ma...miagola! Graficamente questo è uno degli episodi con gli sfondi migliori, se non il migliore. La storia è decente, però. Voto: 6 e mezzo/10


11)Scemo per un giorno/Giù per il tubo

"Fare film comici è un lavoro serio"(Buster Keaton) "La fortuna di essere intelligenti è che si può fare benissimo gli stupidi, mentre il contrario è del tutto impossibile"(Woody Allen) Perchè ho messo queste due frasi? Allora, la prima l'ho messa qui perchè l'episodio in questione è scemo al quadrato, anzi al cubo, però riesce ad essere scemo senza irritare le persone, anzi, facendole ridere, e per ciò devo complimentarmi con gli autori, che hanno scritto un episodio apparentemente senza sforzo, ma in realtà sforzandosi molto per evitare di rompere le scatole agli spettatori. La seconda frase descrive Anais...il personaggio intorno al quale gira l'intera vicenda. La coniglietta è stanca dei puzzle (con 1000,2000,3000 pezzi) che le propina la mamma, e quindi decide di diventare scema come i due fratelli e trascorrere più tempo con papà. La piccola, per fare la scema, smette di pensare e ragiona d'istinto. L'episodio è ricco di gag molto riuscite, come le chiappe parlanti, la canzone rock"Scemo,scemo,scemo" di Gumball e Darwin, Gumball che non riesce a mettere l'ultimo pezzo in un puzzle, la lavatrice usata come poltrona per i massaggi (stile quella di Homer Simpson nel videogioco Virtual Springfield), durante la corsa degli scemi (fatta rigorosamente da bendati) Rocky conferma di essere stupido, la banana si taglia e il toast viene mangiato dalle papere (vere!) nel lago. Ma la gag migliore di tutti e di sicuro la migliore del cartone è quella in cui Gumball mangia l'intero peperoncino senza pensarci e sputa fuoco! Da fanatica del cibo piccante quale sono, questa gag la amo con tutto il mio cuore (si, devo ammettere che quando mangio la pasta, a volte metto tantissimo peperoncino...sul serio, ADORO i sapori forti). Episodio consigliatissimo, che riesce a essere stupido trattando da scemi i personaggi e non l'audience, che invece ride su di essi. Voto: 10 e lode/10
Bloccati in bagno, Gumball e Darwin si trovano costretti a confessarsi i loro segreti più intimi e...dolorosi. In realtà ci riesce solo Gumball, perchè quando Darwin sta per parlare, i due vengono liberati e riescono ad uscire. Gumball allora sarà ossessionato a scoprire il segreto del suo amico, che però... L'episodio riesce a creare un po' di tensione, però rispetto ad altri visti prima e che verranno dopo è soltanto discreto. Voto:7/10

12)Il calzino/Il genio

Richard mangia il compito di Gumball (sperando di diventare più intelligente), ma quando Gumball racconta alla sua insegnante ciò, questa non gli crede e manda lui e Darwin dallo psicologo scolastico Mr. Small, che insegna loro dei modi per diventare più onesti, facendo però in modo di non ferire nessuno. Il climax dell'episodio si ha quando Mr. Small rimane bloccato in un cassetto, e i due ragazzi devono salvarlo, gesticolando e combinando solo guai. Divertente il preside con la testa che va a fuoco (è una brutta cosa, quindi meglio non ferirlo) e il fatto che egli sia innamorato della scimmia. Episodio rumoroso e di buona qualità. Voto:8/10

Questo episodio ricorda Bart il genio, solo che dura la metà. Per via di un test,Darwin viene spacciato per un genio e portato via da casa Watterson, e quindi rimpiazzato con Rocky, il bidello scemo. Per avvicinarsi al suo fratello perduto, Gumball allora prova ad andare in biblioteca e istruirsi, ma litiga con il suo cervello, che se ne va dalla sua testa (ciò mi ricorda molto un episodio di Brandy e Mr. Whiskers). Nella scuola per geni, Darwin si comporta in modo scemo, dipingendosi i baffi con un pennarello. Alla fine, si scoprirà che in realtà è stata Anais a fare quel test, ma Rocky salverà capre e cavoli sacrificandosi al posto della bambina, e andando lui alla scuola per geni. Darwin quindi ritorna a casa. Bello. Voto:8/10

13)Caccia al fantasma/Da grandi

Non esito a dire che riguardo al titolo di questo episodio ho mentito. Infatti NON si intitola "Caccia al Fantasma", bensì "Il fantasma", come la storia di Carrie. Non si capisce il perchè di questa scelta anomala di traduzione omonima, ma fatto sta che finalmente abbiamo un buon episodio dedicato al signor Robinson. Dal giorno in cui Gumball ha trovato il signore in soffitta, il gattino blu ha deciso di prendersi cura di lui, come se fosse un ostaggio. Purtroppo il signor Robinson è diventato muto, ha perso la sua rabbia (che era data dal monosopracciglio -stile quello di Ed- inarcato sugli occhi) e Gumball e Darwin cercano di fargli venire il buonumore (fantastico quando Gumball mostra la foto del gatto che gli fa tanto ridere). Alla fine si scopre che il signor Robinson ha un momento di crisi del suo matrimonio, e i ragazzi lo aiuteranno a farlo tornare con la sua mogliettina. L'episodio vede una mini sottotrama di Richard e Nicole impegnati a cacciare il fantasma. Questo episodio ha delle belle gag ed è ben scritto, mostrandoci un signor Robinson abbastanza cupo e arrabbiato, e anche le atmosfere malinconiche della storia lo fanno veder bene. Una curiosità: questo episodio è ambientato dopo "La macchina nuova": in quella storia, Richard usava gli elettrostimolatori, mentre in questo episodio essi sono finiti in soffitta. Voto:9/10

Nonostante CN abbia mandato in onda questo episodio fino alla nausea, la storia in questione è gradevole, anche se non la migliore. Per sbaglio, Gumball e Darwin mangiano gli integratori (pieni di testosterone) del padre e iniziano a svilupparsi molto precocemente (è bello quando all'inizio i due si fanno la ceretta con la cicca di chewing gum) e quindi i due decidono di abbandonare la scuola, cercarsi un appartamento e un lavoro da adulti. A lavoro, i due licenziano tutti, come se fosse un gioco (curioso notare tra i dipendenti dell'azienda un cane -dalla faccia reale- con due occhi a palla stile biglietto d'auguri) e infine, dopo che si sono licenziati a vicenda, si ritirano nel loro cupo appartamento, finchè Anais (diventata molto mascolina) non li trova e spiega perchè sono diventati così. L'episodio è discreto e mostra ai ragazzini come l'essere adulti implica delle responsabilità. Bellissimo anche vedere Richard persuaso (o meglio, corrotto) da internet a comprare certe robacce, questa è pura satira ed è segno che il cartone vuole far presa anche su i più cresciuti, riuscendoci. Voto:7/10
Due curiosità: 1) non è soltanto pura fantasia il fatto che Anais subisca così tanto gli effetti del testosterone, dato che sulle donne questi sono più evidenti che nei maschi. 2) Una storia simile si trova nell'ottava stagione (The Chipmunks go to the movies) del cartone animato Alvin and the Chipmunks: l'episodio (molto divertente, a mio avviso) si intitola Bigger e vede Alvin desiderare di essere adulto, e, dopo aver espresso il suo desiderio in un lunapark, cresce e va a lavorare, ma si comporta pur sempre come un bambino di 8 anni.

14)Il primo appuntamento/Il club

L'episodio in questione, mandato in onda miliardi di volte, vede Gumball invitato ad un appuntamento da Nocciolina. Almeno così crede, dato che in realtà il gatto andrà al funerale di Cuddles (il coniglio degli HTF? Ehm, no,il ragno domestico dei Fitzgerald, i familiardi di Penny), ma, essendo cotto lesso di Nocciolina, non ci fa caso ed ecco che si presenta vestito galante a casa della sua amata. E come si può essere più galanti se non con un vestito preso dalla discarica? Belle le lezioni di bonton di Anais e Darwin che istruisce Gumball alla possibile delusione. Gumball purtroppo farà una figuraccia quando la famiglia della sua bella scoprirà che lui soffre di aracnofobia. Ragazzi, io non ne soffro (anzi, un giorno a scuola in quarta superiore salvai un ragno facendolo uscire dalla finestra, poi, vabbè, mi morse e mi diede un po' fastidio), se devo proprio ammettere soffro di claustrofobia (mi ricordo che c'era un episodio dei Simpson dove Lisa e Homer, per rafforzare il loro rapporto, andavano da una tipa new-age che li faceva immergere in due vasche, chiuse ermeticamente e piene d'acqua...se ci penso mi viene difficoltà a respirare), se voi soffrite di aracnofobia vi consiglio di non vedere l'episodio dato che in una scena (sul disegno della sorellina di Penny) appare un vero ragno ingrandito. Dico questo perchè mio fratello ha una compagna di classe che appena sente nominare la parola ragno si sente male. Tornando all'episodio, si scopre che il ragno è vivo...e si vendica sullo spaventatissimo Gumball. Insomma un episodio divertente, ma molto molto cattivo e sadico. Voto: 8/10

Credete che i bulli siano solo persone grandi, grosse, arrabbiate e con in odio la scuola? Dovete ricredervi, allora! Questo episodio mostra come anche i nerd possono essere delle creature senza cuore. Dunque, la storia vede la famiglia di Gumball iscritta ai club scolastici: il papà ad esempio è nel club fantasy (al quale non sono stati ammessi i nerd! Forse per evitare le loro insopportabili pignolerie?), Anais nel club di fisica, Darwin nel club di nuoto sincronizzato (bellissimo quando, verso la fine, sfida i nerd mettendosi a ballare, con tanto di musichetta rilassante in sottofondo). Gumball invece è così sfigato che non riesce ad essere in nessun gruppo, neppure nel gruppo degli scarti (dove ci sono quei bullastri nerd). Okay, Woody Allen pensaci tu. Se non sbaglio era sua la battuta:"A scuola ero così piccolo e sfigato che non riuscivo nemmeno ad entrare nel club degli scacchi). I nerd cercheranno vendetta sul povero Gumball, pubblicando un video dove lo prendono in giro, ma Anais salverà la situazione ed eviterà di diffonderlo globalmente. L'episodio è interessante e mi ha fatto pensare ad un fumetto dei Simpson (Nella stanza dello schedario permanente! n°74, pubblicato in Italia nell'aprile 2005), dove James Jones, uno studente di Shelbyville viene massacrato di prese in giro dai secchioni scolastici, ma alla fine "si salva" diventando un bullo a sua volta. Gumball ovviamente un bullo non lo diventa. Un'altra curiosità è che mentre negli episodi Tutta colpa...sua! e Il duello, il gatto blu SA nuotare, qui invece non sa nuotare per niente. Insomma, una piccola contraddizione. Ultima cosa interessante: si scopre che il secondo nome di Gumball è Tristopher, ovvero Christopher scritto male. Ora, ma questi cartoonist vogliono che i loro personaggi siano divinità o cosa? Christopher vuol dire portatore di Cristo, come del resto il personaggio più famoso dei fumetti è Mickey Mouse (Michael, in ebraico chi è come Dio). Comunque sia, Gumball è nell'Olimpo dei miei cartoni preferiti! Voto: 9/10
P.S: questo è l'ultimo episodio del 2011.

15)La bacchetta magica/Miss Simpatia

Dopo che i creatori di Gumball ci hanno deliziato con molte storie di alta qualità, arriva questa storiella piuttosto infantile rispetto alla media. L'episodio vede Gumball e Darwin trovare una bacchetta magica nel pacco dei cereali. Richard si emoziona e inizia a pensare a quando fu deluso e scoprì che la magia non era vera, iniziando ad urlare come un ossesso per anni (anche il giorno del suo matrimonio). I suoi due pargoli non vogliono deluderlo,e quindi fanno in modo di aiutarlo, soddisfando i suoi desideri. L'episodio è abbastanza ripetitivo e, nonostante certe trovate siano anche buffe e divertenti, per la maggior parte del tempo è carente di idee forti (si salva alla fine, con i signori Robinson) e sembra fatto perchè il contratto firmato con CN obbligava ad avere un certo numero di episodi. Voto: 5/10

L'episodio di Miss Scimmia è una discreta storia che racconta di come la vecchia insegnante aspiri ad ottenere l'unico premio che non ha mai avuto in vita sua: quello di insegnante più simpatica, e per farlo, finge un'amicizia interessata con i Watterson, dove però Nicole cerca vendetta su di lei, dopo tutte le carognate che la gatta ha subito da piccola quando era alunna della scimmia . L'episodio perde mordente nella seconda parte, con il combattimento nelle auto (anche se è buffo vedere Richard cadere sul prato con le chiappe in fiamme!) che manca un po' di originalità, ma è soddisfacente vedere come la famiglia compia la sua vendetta facendo cadere Miss Scimmia sotto il ponte ed è anche bello vedere la vecchia scimmia, in carrozzina e fasciata dalla testa ai piedi, deporre il premio e dire:"Beh, ne valeva la pena!" Anche questo episodio vale la pena. Voto: 7/10

16) La macchina nuova/Che sfortuna!

Questo episodio è collocato cronologicamente prima di "Caccia al fantasma" e vede Gumball e Darwin svolgere diverse mansioni per quei bastardi dei Robinson. Bellissima la gag in cui i due fratelli sistemano le foglie dell'albero secondo il colore e bello vedere come Nicole abbia distrutto distrattamente (Freud direbbe atto mancato) l'auto dei Robinson. I due vicini di casa in questo episodio sono all'apice della cattiveria, forse sono tra i più cattivi dei villain animati che io abbia visto. NON si può NON definire Gaylor e Margaret malati di mente dopo che distruggono con una cattiveria tale l'auto dei Watterson e, per fortuna, vengono arrestati, in modo che lo spettatore abbia la sua catarsi. Molto bello come episodio, alla faccia di certe persone che per colpa di stupidi pregiudizi pensano che i cartoni siano da bambini e basta. Voto: 10/10

Quando lessi la sinossi di questo episodio, all'inizio pensai che non mi potesse interessare affatto. Perché, a guardare in faccia la realtà, il cliché del personaggio sfortunato, magari per colpa di un oggetto o per colpa di qualcos'altro, quando in realtà si scopre che sono solo coincidenze, è stato usato fino alla nausea dalla maggior parte dei cartoni animati per ragazzi (in mente mi vengono anche l'episodio Spiacente ha sbagliato di Ed Edd Eddy, bello, però e un episodio idiota di Higglytown Heroes-uno dei cartoni più offensivi all'intelligenza infantile che io abbia mai visto). L'episodio in questione prende in giro il cliché, vedendo Gumball sfigato per tutto il tempo, nonostante l'iperrazionalista Anais pensi che siano tutte coincidenze. Molto slapstick come storia, stile cartone animato di Paperino, e la fine è una figata! Voto: 8 e mezzo/10

17)Il mostro mangiatutto/Una mamma ficcanaso

Niente di originale sta volta, l'episodio sa molto di deja-vu e vede Gumball e Darwin creare e dar vita ad uno schifoso mostriciattolo chiamato Kenneth (ho pensato all'attore Kenneth Branagh), che cresce mangiando cibo a dismisura, e ingoiando pure i genitori, Anais e qualche altro cittadino di Elmore. Carine le gag come quella della punizione da dare a Kenneth: "Per lui niente videogiochi per un mese!" dice Gumball, e Darwin lo guarda male. "Due mesi!" si scusa di nuovo Gumball. Finale finto buonista. L'episodio non è da evitare, ma se non sapete cosa guardare appena alzati o mentre fate merenda, se trovate questo, guardatelo. Voto: 6/10

Una sera, Gumball non si sente degnato, e dichiara di aver bisogno d'attenzione. Ovviamente le cose si complicano, e Nicole diventa ultraprotettiva con lui (mi ha fatto pensare alla mamma di Andy su Toy Story 3, prima che lui partisse per il college). L'episodio prende in giro divinamente l'apprensione materna, spunto di per sè realistico, e lo porta alle estreme conseguenze, con Nicole che pulisce e imbocca Gumball di fronte ai compagni oppure si intromette nel suo rapporto con Nocciolina. Quando c'è Nocciolina c'è una gag piuttosto surreale: Gumball dichiara che ama mangiare le noccioline,e poi si scusa, dicendo nocciole, e quindi Nocciolina ribatte che è come se lei dicesse che amasse mangiare i gatti. La fine dell'episodio mi fa una tenerezza pazzesca: se Gumball e Nicole fossero stati umani, di sicuro la fine non sarebbe stata così (e se lo fosse stata, NON mi sarebbe piaciuta), ma i creatori dell'episodio hanno giocato sul fatto che i gatti fanno tenerezza a molte persone (io da grande vorrei sposarmi e avere NON dei bambini, ma molti gattini. I figli umani sinceramente non mi interessano) e quindi a me scalda veramente il cuore vedere Nicole andare via con Gumball in braccio. Mamma gatta con cucciolo. <3 Chiudo qui prima di diventare una gattofila melensa. Voto: 9/10

18)L'elmetto/Il Duello

Allora figliuoli, l'idea di questo episodio è di per sè una figata pazzesca, YEAH! Gumball indossa un elmetto fortunato, che però crea solo contrasti nella sua famiglia, e quindi decide di toglierselo. L'elmetto dunque va in mano al papà, che lo usa per i suoi egoismi e riesce a vincere un inutile motoscafo, oltretutto ingannando Nicole, dandole un elmetto finto. L'elmetto porta veramente fortuna, quindi niente condizionamenti questa volta, perchè nell'episodio funziona davvero, anche se ha l'effetto boomerang di creare contrasti. Detta così, l'idea è allettante, e di per sè l'episodio presenta buone gag. Qual è il problema? 10 minuti per raccontare una storia così sono veramente troppo pochi, e, se fosse stato un episodio da 20 ne avrebbe guadagnato molto di più, magari con una trama più estesa (e meno basata sulle gag)e con più meccanismi antagonisti in gioco (e se si fosse scoperto un altro elmetto così, oppure altri quattro-dato che i Watterson sono 5-). L'episodio è frettoloso. Che poi alla fine l'elmetto dovesse essere bruciato perchè porta guai, va anche bene, ed è anche divertente la gag di Darwin che indossandolo trova un sacco di oggetti, stile Re Mida. Una storia così meritava certo più sviluppo, anche perchè era un'idea originale del team. A mio avviso si sarebbe potuto benissimo evitare di fare l'episodio La bacchetta magica o Il mostro mangiatutto e appaiare con La Scimmia o Una mamma appiccicosa l'episodio Il Duello e fare di questa storia un finale di stagione da 20/22 minuti. Sarebbe stata una figata. La fine è figa però. Voto:6/10
P.S: una nota di demerito ai traduttori italiani che hanno tradotto la parola "baguette" in qualcosa di non ben definito e piuttosto innaturale. NON siamo negli anni '30, NON ha senso tradurre ogni parola in italiano!

Sgrido ancora i traduttori perchè il titolo "Il Duello" fa tanto medioevale-cavalleresco, e sarebbe stato un titolo più giusto per l'episodio "The Knight" della seconda stagione, che recensirò presto.
Ma veniamo all'episodio: alzi la mano chi non ha mai subito la prepotenza altrui a scuola. I prepotenti sono sempre stati un classico, soprattutto tra i coetanei, per motivi molto diversi e variabili (da me c'era tanta competizione per essere le prime della classe). Gumball, in questa storia subisce le angherie di Tina Rex, la quale poi gli chiede di sfidarlo. Divertente all'inizio vedere come Gumball crede di essere stato aiutato da Tina quella mattina (scusate *coff* la rima *coff**coff*) e anche il papà che insegna a Gumball il salto del coniglio per sfuggire dai bulli,cosa che il gatto attuerà. Originale vedere Mr. Small perdere i colori quando sente nominare il T-Rex e cattivissimi i compagni, che nonostante abbiano subito pure loro le angherie di Tina, prendono lo scontro tra il gatto e il dinosauro come un gioco e fa tanto sofista vedere Anais convincere la folla di ragazzi a parole, per poi farsi prendere dal potere. Alla fine si scopre che Tina in realtà non fa apposta ad essere un po' violenta ed anzi è nella sua natura, e se l'episodio finisse qui, andrebbe anche bene. Peccato per la gag finale, molto ambigua a mio avviso. Voto:8/10
FINE PRIMA STAGIONE